lunedì 13 giugno 2016

Recensione: L'isola della paura


Buongiorno e buon Lunedì carissimi lettori ^^ per questa settimana sono riuscita a preparare un po' di recensioni. Oggi voglio farvi leggere la mia opinione, purtroppo negativa, del libro L'isola della paura di Dennis Lehane, da cui è stato tratto il film Shutter Island con il finalmente premio oscar Leonardo Di Caprio.
Vi metterò la cover e le info dell'ultima versione pubblicata. 

L'ISOLA DELLA PAURA
Pickwick | €9,90
1954, settembre. L'agente federale Teddy Daniels viene inviato sull'isola di Shutter, al largo di Boston, dove si trova l'Ashecliffe Hospital, destinato alla detenzione e alla cura dei criminali psicopatici. Deve trovare una detenuta scomparsa, Rachel Salando, condannata per omicidio, ma un uragano si abbatte sull'isola, impedendo qualsiasi collegamento con il resto del mondo. Ma sull'isola, niente è davvero quello che sembra, e gli interrogativi si accavallano: come ha fatto la Salando a sparire nel nulla? Chi semina strani indizi in codice? E cosa sta cercando Teddy Daniels? Una detenuta scomparsa, oppure le prove che all'Ashecliffe Hospital si fanno esperimenti sugli esseri umani, o ancora qualcosa di più profondo, che lo tocca personalmente?


Avevo voglia di un bel thriller che mi tenesse con il fiato sospeso e che mi facesse stare sveglia la notte e pensavo che avrei trovato tutto ciò in questo libro. Invece ne sono rimasta profondamente delusa.

Ho trovato L’isola della paura un libro confuso, poco chiaro. Fin dall'inizio capire la storia è stato 

difficile. Sarà colpa delle divagazioni dall'argomento principale, o sarà semplicemente una scelta stilistica visto il genere. Fatto sta che ho fatto fatica ad andare avanti e capirci qualcosa.
Ma ecco che quando circa a metà libro finalmente riesco a comprendere di cosa si sta parlando, il tutto dura giusto qualche capitolo. Per poi tornare ad essere ancora più confusionario e aggrovigliato.
Teddy Daniels è un agente federale che viene mandato sull'isola Shutter per ritrovare una detenuta dell’ospedale per criminali psicopatici. Già sul traghetto che lo porterà a destinazione sembra esserci qualcosa di sbagliato in tutto questo. Si sta avvicinando una tempesta, lui soffre il mal di mare e per di più i ricordi della sua infanzia sembrano farsi più insistenti.
Ma una volta sull'isola le cose possono solo peggiorare. La donna sembra scomparsa nel nulla e quella che si pensava fosse una semplice tempesta, è in realtà un tornado che metterà fuori uso le radio per comunicare con la terra ferma.

Ammetto che Dennis Lehane ha una grande abilità nella descrizione della psiche dei protagonisti, rendendo i loro pensieri reali, sconvolgenti e, talvolta, terrificanti. Non dimentichiamoci che nella storia il lettore, così come i protagonisti, è circondato da matti che hanno ucciso violentemente parenti o sconosciuti. 
Peccato che la storia principale, quella riguardante Teddy, come ho già detto è confusa. Davvero non sono riuscita ad apprezzarla come speravo e a capirla. Giunta alla fine sono pure dovuta tornare a leggere il prologo per cercare di comprendere meglio. Ma tutt'ora mi chiedo se quello che ho capito sia giusto.
Insomma sarà che le mie aspettative erano alte, ma fatto sta che ne sono davvero rimasta delusa.


VOTO:

Voi avete letto il libro? O visto il film?
Mi piacerebbe sapere i vostri pareri, per capire se sono l'unica a non aver capito :\



4 commenti:

  1. Ho visto solo il film (Lehane a volte mi annoia) e devo dire che non c'è niente di confuso o poco chiaro, anzi si riesce addirittura ad arrivare al finale per intuito. Guardalo, secondo me ti piacerà e magari rivaluterai il romanzo ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevo già in mente di vederlo, dopo che ne avevi parlato sul tuo blog. Spero veramente mi chiarisca le idee xD grazie per il consiglio!

      Elimina
    2. Ma non sei la prima che non ha amato questo libro, sai? Nonostante in giro per la rete abbia voti stellari in molti me ne hanno parlato in toni poco entusiastici. Un motivo ci sarà. Aspetto di sapere come troverai il film, Di Caprio poi è un grande!

      Elimina
    3. Su Di Caprio non avevo dubbi xD poi allora ti scrivo per farti sapere il mio giudizio <3 grazie ancora!

      Elimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...